SEGUICI SU:

Top
 

L’arte in Campania: 6 nuove mostre da non perdere a dicembre

L’arte in Campania: 6 nuove mostre da non perdere a dicembre

per person

Che tu sia in vacanza in Campania o se stai semplicemente cercando idee e suggerimenti su cosa fare a dicembre, abbiamo stilato per te una lista delle nuove mostre che inaugureranno (o che hanno appena inaugurato) nel mese di dicembre e che non puoi perderti!

Si perché se è vero che a dicembre una passeggiata a Napoli a San Gregorio Armeno o a Salerno per le Luci d’Artista o al Castello di Limatola sono un must se sei alla ricerca dell’atmosfera natalizia , ci sono 6 mostre che non puoi perderti questo mese e che puoi vistare con il tuo pass campania>artecard, anche a Natale.

Pina Bausch. Ensembles – Museo Madre
23 novembre 2019 – 6 gennaio 2020

Presentata per la prima volta in Italia, Ensembles una videoinstallazione sul Tanztheater Wuppertal di Pina Bausch, dove proiezioni video e musica create da Ismaël Dia, direttore dei Pina Bausch Archives, e da Matthias Burkert, compagno di lavoro di lunga data dell’artista e coreografa, si fondono nel racconto di una delle icone della danza internazionale. Ai suoi “danzattori” (danzatori-attori) Bausch chiede di ballare ma non solo: li invita a partecipare alla creazione dell’opera riprendendo e registrando sentimenti ed emozioni. Ensembles, omaggio del museo Madre e della Fondazione Campania dei Festival dedicano all’artista a 10 anni dalla sua scomparsa, è visitabile al museo Madre. Inclusi nel biglietto i mini-workshop condotti da Mariga Maggipinto, coreografa e danzatrice del Tanztheater Wuppertal( è richiesta la prenotazione al numero 3499374229 e il programma è consultabile sul sito), che ti permetteranno di vivere in prima persona le coreografie di Bausch.

Info: http://www.madrenapoli.it/mostre/pinabausch/

Mostra inclusa nei pass:

Napoli 3 giorni
Campania 3 giorni
Campania 7 giorni
365 Abbonamento Gold

Pina-Bausch-artecard

Pina Bausch. Foto © Wilfried Krüger

 

Santiago Calatrava. Nella luce di NapoliMuseo e Real Bosco di Capodimonte 

6 dicembre 2019 – 10 maggio 2020

Per la prima volta Napoli dedica al famoso architetto e artista spagnolo un’ampia mostra monografica presso il Museo e Real Bosco di Capodimonte. Perché se conosci Calatrava esclusivamente per le sue celebri architetture, con questa imperdibile mostra potrai approfondire la tua conoscenza della sua produzione artistica che spazia dalla scultura alla pittura, dal disegno alla ceramica. Circa 400 opere a raccontare 40 anni di attività e produzioni artistiche suddivise in due spazi: il percorso di Sale al secondo piano della Reggia e il Cellaio, edificio del Real Bosco storicamente adibito alla conservazione di vino, legna e prodotti alimentari. Quest’ultimo ospiterà 56 opere in ceramica dell’artista, in dialogo con la tradizione della Real Fabbrica della Porcellana di Capodimonte. Ci siamo stati e ti raccontiamo qui la mostra in 5 punti 

Un progetto voluto dalla Regione Campania, la cui realizzazione è stata affidata alla Scabec – Società Campana Beni Culturali – in collaborazione con il Museo e Real Bosco di Capodimonte.

Info:  www.calatravanapoli.it

Mostra inclusa nei pass:

Napoli 3 giorni
Campania 3 giorni
Campania 7 giorni
365 Abbonamento Gold

santiago-calatrava-in-mostra-al-museo-di-capodimonte

Santiago Calatrava

 

Napoli, Musica Ininterrotta – 100 anni dell’Associazione Alessandro Scarlatti – Museo Pignatelli (Napoli)
12 dicembre 2019 – 3 maggio 2020

Napoli e la Musica sono unite da legame indissolubile e che ha segnato la storia di entrambe. Questo legame è l’oggetto di questa mostra che celebra i cento anni della più antica associazione musicale del Mezzogiorno: l’Associazione Alessandro Scarlatti, fondata nel 1918. Questa ha l’obiettivo di diffondere l’arte e la cultura, attraverso l’organizzazione di una stagione concertistica di rilievo nazionale, programmi di formazioni musicale per l’infanzia disagiata, laboratori per gli allievi dei Conservatori. In occasione del suo centenario, una grande mostra al Museo Pignatelli ne celebrerà la storia, in sintonia con quella della città di Napoli, con un percorso immersivo tra note, parole e elementi di scenografia, all’interno del quale alcuni “oggetti narranti” realizzati in collaborazione con il MAV – Museo Archeologico Virtuale si animeranno per raccontarti l’attività dell’Associazione.

Info : www.100scarlatti.it

Mostra inclusa nei pass:

Napoli 3 giorni
Campania 3 giorni
Campania 7 giorni
365 Abbonamento Gold

Foto di Amedeo Benestante

L’arte della Giustizia, la Giustizia nell’arte – Palazzo Reale (Napoli)

14 dicembre – 28 gennaio

Una mostra dedicata all’iconografia della Giustizia, raccontata a Palazzo Reale attraverso 17 opere, in omaggio all’Istituzione della Magistratura per l’impegno profuso a difesa della legalità. Il racconto si sviluppa in tre sezioni: la prima dedicata alla nascita dell’iconografia rappresentata, tra le altre da una copi di metà Seicento dell’Iconografia di Cesare Ripa proveniente dalla Biblioteca Centrale di Roma , la seconda dedicata agli episodi biblici, rappresentata, tra gli altri, da “il Ritorno del Figliol Prodigo” del Guercino proveniente dalla Galleria Borghese di Roma, e il Giudizio di Salomone di Francesco Allegrini, custodito nella Quadreria dei Girolamini, e la terza dal nome “Il mito oltre la Giustizia” in cui sono esposti quattro volumi provenienti dall’Archivio Storico di Roma che raccontano dei processi a Giordano Bruno, a Beatrice Cenci e a Michelangelo Merisi da Caravaggio.

La mostra è ideata e proposta dal Centro Europeo per il Turismo e la Cultura di Roma in partnership con la Regione Campania, il Polo Museale della Campania, la SCABEC ed è curata scientificamente dalla Dott.ssa Giulia Silvia Ghia.

Info : www.scabec.it

Mostra inclusa nei pass:

Napoli 3 giorni
Campania 3 giorni
Campania 7 giorni
365 Abbonamento Gold

I sei anni di Marcello Rumma 1965-1970 – Museo Madre
15 dicembre 2019 – 13 aprile 2020

Marcello Rumma (Salerno, 1942-1970) fu tra i protagonisti della scena culturale internazionale tra gli Sessanta e Settanta, anni in cui promosse mostre e pubblicazioni sperimentali che hanno fatto la storia dell’arte contemporanea. Collezionista, intellettuale e profondo conoscitore delle pratiche artistiche più sperimentali del suo tempo, fondò una casa editrice con cui pubblicò testi che spaziano dalla filosofia, arte, teatro e cinema. Figura pioneristica a cui il museo Madre dedica la prima grande mostra retrospettiva, a cura di Gabriele Guercio con Andrea Viliani. Organizzata in stretta collaborazione con l’Archivio Rumma, la mostra è anche il risultato di un percorso di ricerca effettuato nell’ambito del Progetto ARCCA-ARchitettura della Conoscenza CAmpana – Contesto tematico 1_MADREscenza2020, che ha permesso di contestualizzare la poliedrica quanto rigorosa attività di Marcello Rumma.

Info: www.madrenapoli.it

Mostra inclusa nei pass:

Napoli 3 giorni
Campania 3 giorni
Campania 7 giorni
365 Abbonamento Gold

 

Rumma-madre-artecard

A happy death – MAV – Museo Archeologico Virtuale (Ercolano, Na)

Una mostra/installazione di Saskia Boddeke e Peter Greenaway

21 dicembre 2019 – 30 aprile 2020

L’artista e regista multimediale Saskia Boddeke e Peter Greenaway, uno dei più importanti registi sperimentali inglesi viventi al mondo, hanno creato, per il MAV, un’installazione artistica immersiva ispirata alla storia romana e alla catastrofe del Vesuvio del 79 d.C. : suoni, musica e proiezioni ti accompagneranno in un’esperienza multisensoriale di grande impatto visivo.

L’opera, ambientata in una Green Room e una Black Room, ruota intorno alla storia della dinastia giulio-claudiana e alla figura di Marcus Agrippa il quale desiderava morire in una stanza particolare della sua domus a Boscoreale: una stanza nera. Narratore di questa storia è Plinio il Vecchio  impersonificato dallo stesso Greenaway.

Info: www.museomav.it

Mostra inclusa nei pass

Napoli 3 giorni
Campania 3 giorni
Campania 7 giorni
365 Abbonamento Gold

mav ercolano